Avanti un altro. Nancy Pelosi sulla graticola.

Non è un buon momento per i democratici, anzi, come ho avuto modo di riportare se la passano proprio male.

A pagare il conto delle pesanti sconfitte al “ballot box” elettorale un nome noto anche a chi di politica astelleestrisce mastica poco: Nancy Pelosi.

La lady di ferro (?) democratica immagine e somiglianza dell’establishment radical chic statunitense (viene da San Francisco, la città più liberal) è nel giro d’aria.

Se nel 2009-2010 la debacle dell’Obamacare l’aveva messa a rischio ora, per lei, sembra davvero il momento di farsi da parte.

Matthew Miller, analista MSNBC, lo dice così “No Dem wants to say it publicly, but taking their top bogeyman Pelosi off the table would help too. Fair or not, it’s the truth.” Che suona come “nessuno democratico lo dira mai apertamente ma togliere dai giochi l’uomo-nero più pericoloso potrebbe aiutare. Giusto o no, è la verità”.

Voce di un analista, ok, ma alla stessa si aggiungono le dichiarazioni di alcuni esponenti democratici alla camera. Il Rep. Seth Moulton (D-MA). e il Rep Filemon Vela (D-TX) lo dicono apertamente “serve una nuova generazione di leader, non si può vincere con la Pelosi al comando“.

Chiudendo alla maniera di Filemon Vela, l’esponente prima citato, “Nancy Pelosi non è la sola ragione della sconfitta in Georgia ma certamente è una delle ragioni”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...